ICSI

IN COSA CONSISTE?

La ICSI (Intracytoplasmic sperm injection) consiste nella fecondazione di un ovocita tramite l’introduzione al suo interno di un singolo spermatozoo. Si effettua sotto visione microscopica utilizzando un micro-ago specifico. Rappresenta il metodo di fertilizzazione più preciso che esista specialmente per quelle coppie in cui il liquido seminale presenti gravi alterazioni della qualità.

La ICSI rappresenta un progresso rispetto alla FIV (Fecondazione In Vitro) tradizionale. In entrambe le tecniche i passaggi sono simili.

A CHI È DIRETTA?

  • Coppie con fattore di infertilità maschile grave (bassa conta spermatica, problemi di motilità o malformazioni spermatiche)
  • Trattamento con gameti crioconservati
  • Partner maschile azoospermico o vasectomizzato
  • Donne che ricorrano all’uso di sperma di donatore

PASSI

Stimolazione Ovarica: La paziente si sottopone alla somministrazione di ormoni per ottenere lo sviluppo di numerosi follicoli e la maturazione di più ovociti nel corso dello stesso ciclo. Questa stimolazione permette di ottenere un numero maggiore di ovociti da fecondare e di conseguenza un maggior numero di embrioni di buona qualità da trasferire.

Prelievo ovocitario: Una volta completata la stimolazione ovarica, il medico effettua il prelievo ovocitario mediante puntura transvaginale dei follicoli ovarici sotto guida ecografica.

È uno dei passaggi che differenzia la FIV dalla ICSI. Nella FIV l’ovocita viene posizionato in una piastra di coltura insieme ad un campione del liquido seminale e si attende che la fecondazione avvenga spontaneamente, mentre per eseguire la ICSI è l’embriologo che seleziona direttamente lo spermatozoo con le migliori caratteristiche per effettuare la fecondazione. La scelta si basa su criteri morfologici e di mobilità dello spermatozoo.

Una volta effettuata la selezione, ogni ovocita viene inseminato con un unico spermatozoo che viene iniettato mediante un micro-ago all’interno del citoplasma della cellula uovo. In seguito, gli embrioni fertilizzati vengono posti in coltura per cinque o sei giorni fino a raggiungere lo stadio di blastocisti per poi trasferire quello di miglior qualità nell’utero della paziente. I rimanenti vengono vitrificati per poter essere eventualmente trasferiti in un secondo momento.

DIPARTIMENTO DI ASSISTENZA AI PAZIENTI

RISOLVI I TUOI DUBBI

In FIV Marbella abbiamo specialisti in trattamenti di riproduzione assistita che ti aiuteranno a chiarire i tuoi dubbi.

Puoi chiamare il numero verde gratuito +34 951 087 975 o inviarci un messaggio,

un responsabile dell’assistenza ai pazienti ti contatterà al più presto